Rocca di Papa, disservizi idrici: tra proteste, solleciti, diffide e azioni collettive

0

ROCCA DI PAPA – A Rocca di Papa prosegue l’emergenza idrica. In alcune zone l’acqua manca da ben sette giorni, in altre arriva a singhiozzo. Grossi i disagi per i residenti, sopratutto per gli anziani, coloro che sono affetti da disabilità e famiglie con bambini piccoli. Sale la protesta: in tanti chiedono interventi immediati. ”Nelle zone dove ci sono più problemi – è il commento di un residente arrabbiato – siamo nel disagio da troppo tempo. In estate manca l’acqua, in autunno manca l’acqua, ora la situazione si è aggravata, ma i disservizi durano da tempo… Agire ora vuol dire cavalcare l’emergenza. Speriamo che qualcosa accada. Ma domani? A noi chi ci pensa?”.

Il sindaco Emanuele Crestini ha inviato una nuova lettera di sollecito ad Acea per il ripristino immediato del servizio idrico. Altre sono state già inviate dall’ufficio tecnico comunale e dalla polizia locale. Il primo cittadino ha chiesto di segnalare i problemi diramando indirizzo dell’abitazione in difficoltà, con il numero civico. ”In questo modo possiamo inoltrare richieste d’intervento più mirate”, afferma. Tuttavia l’assenza di acqua coinvolge centinaia di famiglie e sarà difficile risolvere il problema a breve, considerato anche l’allerta neve delle prossime ore.

Intanto il movimento di minoranza ‘Obiettivo Cittadini Territorio’ chiama a raccolta i cittadini per un’azione contro Acea Ato 2. ‘Venerdì 20 Gennaio, alle ore 17 – recita un comunicato – presso la Sede dell’Ex comitato di quartiere ai Campi di Annibale, Obiettivo Cittadini Territorio parlerà con i cittadini al fine di promuovere e studiare insieme un’azione contro Acea Ato 2 con il contributo del consigliere comunale ed avvocato Massimo Grasso. Ci auguriamo una buona adesione al fine di far valere i diritti di quanti in questi giorni sono rimasti senza acqua, comunicazioni, supporti istituzionali”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com