Emergenza idrica a Rocca di Papa, l’Autority interroga Acea per vagliare la possibilità di indennizzo agli utenti colpiti

0

ROCCA DI PAPA / Attualità – Non si arresta l’emergenza idrica a Rocca di Papa, finita anche al Tg3, dove molte utenze sono ormai da troppi giorni senza acqua nè riscaldamenti a causa del gelo. Il sindaco Crestini, la giunta e i consiglieri comunali hanno reso noto di essere a lavoro per difendere i diritti dei cittadini.

Dopo la diffida fatta dall’Amministrazione Comunale contro l’ACEA per il ripristino del servizio dell’acqua, nella giornata di lunedì 16 gennaio il Comune ha ricevuto una lettera della “Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico”, organismo che vigila sull’erogazione di questi servizi in Italia. In sostanza, l’Autorità esige dall’ACEA una serie di risposte che sarà tenuta a fornire entro 20 giorni.

Tra le ipotesi, l’Autorità vuole verificare se “ricorrano i presupposti per riconoscere agli utenti coinvolti dai disservizi un indennizzo”.

Nel frattempo, l’Amministrazione, oltre ai solleciti e alle diffide all’ACEA, è intervenuta con la Protezione Civile e la Polizia Locale per limitare i disagi alla popolazione.

L’eccezionale ondata di gelo ha infatti messo a dura prova le condutture del sistema idrico comunale, come non succedeva da decenni.

Dopo troppi giorni di disservizi, il Comune di Rocca di Papa ha chiesto con forza che ACEA continui e potenzi gli interventi di ripristino per superare definitivamente questa fase di emergenza.

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com