Elisa Pucci boicottata due volte, la maggioranza si intromette e alla commissione mensa manda Romei

0

ROCCA DI PAPA / Attualità – La bagarre politica non smette di infiammare le adunanze consiliari a Rocca di Papa. Mentre la consigliera Sciamplicotti, ex assessore all’Urbanistica, non perde occasione di fare la mestrina con la “novella” in materia – per sua stessa ammissione – Veronica Giannone, che si difende dicendo “Ho bisogno di confrontarmi con gli uffici”, e con il consigliere Grasso che ha presentato una sfilza di mozioni – tutte rigorosamente bocciate – come quella sul test antidroga per gli amministratori e la rinuncia del gettone di presenza (16 euro lorde) da parte dei consiglieri per trasferirli ai Servizi Sociali, spingendo poi il sindaco Crestini a chiedere all’assise di non produrre atti provocatori ma a pensare ai problemi seri (e sono tanti) della città, si è consumato l’ennesimo atto di prepotenza da parte della maggioranza.

All’atto del voto per la nomina del membro della commissione mensa in quota minoranza, i voti assegnati hanno nuovamente stravolto quella che è stata la decisione della minoranza che aveva scelto, con 5 voti, la consigliere Elisa Pucci su Danilo Romei.   Già in precedenza la votazione era stata stravolta dall’intromissione della maggioranza (etica vuole che il membro dell’opposizione venga scelto autonomamente dall’opposizione stessa) che aveva votato Pasquale Boccia, il quale ha poi rifiutato l’incarico.

Ieri sostanzialmente è accaduto lo stesso, solo che ad ottenere l’incarico, supportato dai voti della maggioranza, è stato l’altro consigliere di opposizione, ma considerato molto vicino al sindaco, Danilo Romei, contro i 5 voti ottenuti da Pucci.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com