Finalmente è realtà la nuova fatica di Maria Pia Santangeli. Sabato 11 febbraio in Comune la presentazione di “Pane insanguinato”

0

ROCCA DI PAPA / Cultura – Quel rosso di dolore e macerie, la Rocca di Papa in bianco e nero, nel cielo gli aerei della morte. L’ha disegnata così Piero Gentilini la copertina del nuovo libro di Maria Pia Santangeli: “Pane insanguinato”, edito da Controluce. 
Una raccolta corale di testimonianze, ben 200, che raccontano i tristi episodi della guerra e dei bombardamenti di Rocca di Papa. Un lavorone, affrontato con capacità e empatia dall’autrice, che si è avvalsa anche di altre persone, che in veste di “croniste”, hanno raccolto e messo nero su bianco i ricordi diretti delle persone. 
Ne è scaturito un libro che affronta gli accadimenti storici, dall’inizio della guerra fino all’arrivo degli Alleati, raccontati però stavolta con gli occhi, la mente ed il cuore di chi quei giorni infausti li ha vissuti sulla propria pelle.

“Pane insanguinato” di Maria Pia Santangeli è allora molto di più di un libro, è la raccolta e la conservazione della memoria storia della comunità di Rocca di Papa, riguardo uno degli episodi storici che più fortemente hanno scosso il paese, la nazione ed il mondo intero.

Il volume sarà presentato sabato 11 febbraio alle ore 17 presso l’aula consiliare del Comune di Rocca di Papa, alla presenza dell’Amministrazione comunale e di alcuni testimoni dei racconti. Il pomeriggio prevede letture di testi da parte di Alberto Querini, Maria Rita Panci e Gianni Fondi, oltre agli intermezzi musicali di Paolo Valbonesi.

“Ai giovani di Rocca di Papa – e non solo” è la dedica dell’autrice che racchiude la mission del libro e la sua valenza per le giovani generazioni ed il futuro della comunità.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com