A Rocca di Papa arriva la linea dura contro i ciclisti spericolati nei boschi comunali. Tempi dure per il downhill

0

ROCCA DI PAPA / Attualità – E’ un post dell’assessore all’Ambiente Veronica Cimino a lasciare presagire un cambio di rotta rispetto a quanto accaduto fino ad oggi. Oggi la Polizia Locale ha presidiato la zona e fermato tanti ciclisti. Pratiche sportive estreme, quali il downhill e il cross, praticati per lo più fuoripista, sono vietati da regolamento, ma ugualmente molto praticati a Monte Cavo, dove  ogni weekend si riversano centinaia di sportivi.

“Stamattina a Rocca di Papa sono iniziati i controlli a cura della Polizia Locale – ha scritto Cimino -. L’intervento, voluto fortemente per contrastare l’uso improprio dei boschi, ha permesso di notificare personalmente il divieto ad innumerevoli ciclisti che praticano sport estremi che, malgrado la normativa e gli avvisi vengono praticati sotto gli occhi di tutti. L’intenzione è quella di applicare il regolamento dei boschi, esistente dal 2015, e le leggi a tutela dell’ambiente. Il piano per la salvaguardia dei nostri boschi comprende anche un programma per la pulizia degli stessi dagli innumerevoli abbandoni, la bonifica dai rifiuti pericolosi e l’installazione di fototrappole utili per individuare i soggetti e finalmente proteggere il nostro territorio”.

L’argomento è stato molto dibattuto anche in passato, perchè quella che è considerata una pratica lesiva del bosco – e pericolosa per gli altri frequentatori del bosco -, in realtà altrove muove tantissime economie e un turismo sportivo massiccio. In passato l’AMministrazione Boccia ha provato ad affrontare il fenomeno mantenendo però una linea “morbida”,  e incontrando anche alcuni degli sportivi.
I boschi di Rocca di Papa  sono meta da tempo di molti sportivi, provenienti anche da Roma, e in qualche cassetto del Comune ci dovrebbe ancora essere un progetto di realizzazione di un bike park della Pro Loco, che non ha ai avuto seguito.

L’Amministrazione apre ai bikers di Monte Cavo: “Collaboriamo tutti per valorizzare e rispettare il bosco”

Downhill a Monte Cavo, Fontana : “Il Parco è contrario a pratiche distruttive”

 

Monte Cavo, la denuncia di un runner: “Ho rischiato di essere investito da quelli che scendono a tutta velocità”

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com