Le Crazy Splinters, le libellule sul ghiaccio, hanno conquistato il titolo di Campionesse Italiane per la categoria Basic Novice

0

ROCCA DI PAPA / Sport –  Altro titolo nazionale per Rocca di Papa con le Crazy Splinters, ragazze disposte a qualunque sacrificio, a rinunce che giovani adolescenti o poco più, forse non farebbero: studio e allenamenti, allenamenti e studio, a volte anche in automobile mentre con i genitori si dirigono a Mentana nel Palaghiaccio, tre volte a settimana. Là, un panino divorato al volo, lezione di fisica, matematica, storia accantonate nella testa, pronte a sottoporre le loro gambe, il loro fisico a ripetuti esercizi di ginnastica e danza con una disciplina ferrea e un autocontrollo che sfidano ogni titubanza o lamentela. Piccole grandi donne, nei loro tutù coloratissimi, capelli raccolti, delicate farfalle che si librano sul ghiaccio, incantando il pubblico con le loro acrobatiche figure.

Dodici libellule della Società Sport Ghiaccio Mezzaluna, pattini d’argento i loro piedi: oggi sono state ripagate di tanti sacrifici: le Crazy Splinters nel Palaghiaccio di Roma, hanno conquistato, prima volta per una squadra di Roma, il titolo di Campionesse d’Italia per la categoria Basic Novice. Da Mentana, da Roma, dai Castelli Romani la squadra Novice nasce nel 2013, dopo un primo inizio nel 2009: Olimpia De Amicis, Rachele Carnevali ( nostra concittadina di Rocca di Papa), Lavinia Rossi, Gaia e Aurora Lepri, Elisa e Silvia Proietti, Sofia Di Candia, Sofia Bindella, Eleonora Rabazzi , Sibilla di Segni e Serena Salvati si sono strette orgogliose intorno alla loro mitica allenatrice Silvia Ciocca e alle sue assistenti Rachele Noccioli e Marianna Pellegrini che faticavano, insieme alla squadra e ai familiari delle campionesse, a contenere la loro gioia, il loro entusiasmo e le loro emozioni.

“Sono orgogliosa di queste ragazze per il titolo, ma anche per la squadra e le atlete che stanno diventando… umiltà, lealtà, determinazione, fiducia… sono solo alcune delle qualità che hanno permesso di raggiungere questo risultato! Lo sport deve essere un’occasione di crescita e i valori che si acquisiscono vanno oltre il gesto tecnico! E in loro li vedo tutti! Oggi sono state bravissime! Devono continuare così!!” è stato il commento a caldo di Silvia Ciocca.

E noi felici ci congratuliamo per questo splendido risultato che guarda oltre lo sport e tocca valori e principi fondamentali. Brave ragazze! Ad majora. 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com