Rocca di Papa – La raccolta differenziata si “restringe” ma la Tari aumenta. Più 9 euro in bolletta per il 2017

0

ROCCA DI PAPA / Attualità –  Mediante una nota ufficiale il Comune di Rocca di Papa ha reso noto l’aumento che tutti i contribuenti si ritroveranno sulla Tari per l’anno 2017. 
Come è noto le bollette sono determinate dalla copertura totale del costo del servizio, e per l’anno in corso la cifra maggioritaria cui si dovrà far fronte è di circa 91mila euro, di cui circa 69 mila dovute al mancato contributo della Città metropolitana, ed il resto per l’adeguamento Istaat.

Ogni anno – si legge nella nota -, infatti, il costo del servizio subisce un aumento dovuto all’aggiornamento dell’indice dei prezzi al consumo, effettuato dall’Istat. Tale variazione è obbligatoria per legge. Quest’anno, a tale aumento tariffario si aggiunge una voci da considerare, ovvero il mancato contributo della Città Metropolitana (bando 1645/48 del 21/12/2005), che viene concesso a tutti i Comuni che avviano il servizio di raccolta differenziata e che non può essere prorogato. 
 
Il Comune di Rocca di Papa è tenuto per legge a rispettare l’adeguamento Istat e deve fare i conti con la fine del contributo provinciale – ha dichiarato l’assessore all’ambiente Veronica Cimino –. Tali variazioni comporteranno un aumento medio della bolletta di 9 euro a utente. Comunque, tale aumento non interesserà le prime case con un solo occupante. Vorrei però sottolineare che l’Amministrazione sta già lavorando da mesi per ottenere una concreta diminuzione dei costi del servizio, soprattutto attraverso il contrasto all’evasione e all’aumento della percentuale di raccolta differenziata. Una delle misure che stiamo adottando è il censimento degli utenti, che in queste settimane è partito per la prima volta nel territorio di Rocca di Papa. Tali azioni renderanno maggiormente efficiente tutto il sistema, permettendo riduzioni della bolletta. Il concetto di fondo è ‘pagare tutti per pagare di meno’.

Di fatto però, le migliorie introdotte nella raccolta differenziata porta a porta, e annunciate nel corso di incontri cittadini, riguardanti la razionalizzazione del servizio, anche alla luce del contenimento delle spese – sono diminuiti infatti i giorni di ritiro di alcune frazioni di rifiuto – non hanno sortito alcun effetto sul costo, che continua ad aumentare e a pesare in modo gravoso sulle tasche dei cittadini – così come la previsione di un minore conferimento in discarica dovuto alla previsione di aumento della percentuale di differenziazione.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com