Affare Bcc Tuscolo, al Consiglio di Rocca di Papa l’assessore Rossetti chiarisce: ‘Ecco chi sono io’

0

ROCCA DI PAPA / Attualità – Nel corso del Consiglio comunale tenutosi ieri a Rocca di Papa, in cui si è affrontato il bilancio di previsione 2017-2019, l’assessore di riferimento Vincenzo Rossetti ha chiesto all’assise alcuni minuti per disquisire di una vicenda puramente personale.

La questione fa riferimento alla polemica sorta anche a Rocca di Papa a seguito della notizia delle sanzioni comminate dalla Banca d’Italia a tutti i componenti  del Consiglio di amministrazione della BCC di Frascati (ora acquisita dalla BCC di Roma) insieme al direttore generale e ai componenti del collegio sindacale, di Rossetti era il presidente. “Mi è giunta notizia, ed ho letto anche in vari post su Facebook, che qualcuno vorrebbe chiedere le mie dimissioni – ha sentenziato Rossetti -. Permettetemi allora di chiarire chi sono io”.

E’ stato questo l’incipit di una trattazione in cui l’assessore al Bilancio di Rocca di Papa ha passato in rassegna il suo curriculum e i riconoscimenti ottenuti nell’arco della sua carriera quarantennale.
“Io sono un docente di ruolo, quale vincitore di concorso, in discipline economiche e commerciali – ha continuato Rossetti -. Sono stato presidente del Gaia nel momento più complicato. Ho preso questo ruolo al posto dell’arrestato ex presidente Scaglione, ed ho svolto una parte determinante nello scoperchiare tutte le malefatte e nel denunciarle alla Corte dei Conti, tanto che la sentenza di condanna mi riconosce questo merito. Sono stato poi revisore al Comune di Frascati e al termine della mia attività  ho ricevuto un encomio”. 

Con tanto di medaglia di riconoscimento alla mano, Rossetti ha parlato del suo impegno alla BCC di Tuscolo, anche ora che si trova in fase di liquidazione.
“Siamo stati sanzionati per questioni organizzative, perchè non siamo riusciti a portare a termine nei tempi indicati la fusione con altre Bcc. Mi preme però sottolineare che, a dispetto delle voci che circolano, io non sono stato condannato, ma solamente sanzionato. Certo, è sicuramente spiacevole, se non altro per il risvolto economico, ma la mia onestà non è in discussione”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com