Rocca di Papa – La soluzione dell’assessore Montalto alla ‘matassa’ del campo sportivo

0

ROCCA DI PAPA / Attualità – La situazione di precarietà che si è delineata in questi giorni, in merito all’utilizzo del campo sportivo ‘L. Gavini’ di Rocca di Papa, potrebbe dirimersi tra qualche giorno. Come? Con un affidamento congiunto a tutte le società che ne faranno richiesta. E al momento sono ben tre:  lAsd Canarini di Antonio Gentili, il Real Rocca di Papa, di Tonino D’Auria, la quale ha annunciato di recente di voler ampliare la propria attività dalla prima squadra a tutto il settore giovanile,e la Spes GialloBlu, del presidente Andrea insieme al fratello e Direttore Sportivo Enrico Botti, con il sostegno questa del Frosinone Calcio.

Estranea alla contesa del campo sportivo si è dichiarata la Polisportiva Calcio a 5 (LEGGI) di Dante Guidi, anche se anche la loro situazione necessita di essere inglobata nell’iter dell’affidamento.

A spiegarci il modo in cui l’Amministrazione intende dirimere questa vera e propria matassa è l’assessore allo Sport, Pier Paolo Montalto. “Fare un bando per affidare le strutture ad un solo soggetto vuol dire mettere le società una contro l’altra – ha spiegato l’assessore – . Abbiamo lavorato molto per cercare un punto di incontro ma alla situazione in cui siamo il nostro obiettivo è di garantire lo sport  a tutti. Ovviamente speriamo in una collaborazione  costruttiva da parte di tutti”.

Gli accordi per fruire del campo sportivo rimangono invariati rispetto all’anno precedente. Le utenze sono a carico del Comune, mentre le società si impegnano a versare il 5% degli incassi. Dal 1 al 31 maggio c’è tempo per presentare la richiesta. 

“Anche la situazione del calcio a 5 va regolamentata ed è giusto che le regole valgano per tutti – ha aggiunto Montalto -. I campi si trovano tutti su terreni comunali e dunque devono rientrano nell’iter di affidamento che abbiamo avviato”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com