Arriva finalmente la sentenza del Consiglio di Stato, respinto il ricorso delle emittenti televisive contro la sentenza di demolizione

0

ROCCA DI PAPA / Attualità – Il Comune di Rocca di Papa ha da poco dato la notizia della sentenza del Consiglio di Stato sul ricorso di alcune emittenti televisive che trasmettono da Monte Cavo all’ordinanza di demolizione emessa dal sindaco Ponzo nel 2003. Un cerchio che si chiude, dopo ben 14 anni. 

Nel merito l’appello è infondato – si legge nel dispositivo della sentenza -. Il quadro normativo di riferimento in materia di esercizio dell’attività di diffusione radio-televisiva, sebbene autorizzata a livello ministeriale, postula comunque che tale attività venga esercitata attraverso strutture idonee che non contrastino con la normativa urbanistica, e tale valutazione è rimessa ai Comuni interessati”.

“La normativa paesaggistico-ambientale […] pone limiti alla libertà di iniziativa privata quando quest’ultima possa risultare potenzialmente dannosa”.

LEGGI LA SENTENZA: http://bit.ly/2q6jcAQ

Queste le parole dei giudici del Consiglio di Stato che oggi hanno messo la parola fine al ricorso presentato dalle società El Towers S.p.A., Elettronica Industriale Spa, Rti Reti Televisive Italiane Spa, contro la sentenza del TAR (Tribunale Amministrativo Regionale) del 2015 che sostanzialmente confermava l’ordinanza del 2003 dell’allora sindaco di Rocca di Papa contro le antenne.

In merito il sindaco attuale  Emanuele Crestini ha affermato: “L’attuale amministrazione comunale, nella scia dei provvedimenti adottati dalle amministrazioni precedenti  ha ottenuto un risultato storico, molto importante, che cambia i rapporti di forza tra Comune e gestori televisivi. Questo significa che da domani dovranno essere riviste le condizioni della loro presenza su Monte Cavo e su tutto il territorio di Rocca di Papa.”

 Parole queste, però, che lasciano un interrogativo non di poco conto. Che vuol dire “rivedere le condizioni della loro presenza a Monte Cavo?” Le antenne se ne andranno o si sposteranno solo di qualche metro? Di certo le affermazioni a caldo del primo cittadino non lasciano intendere una presa di posizione forte che vada nella direzione della tanto agognata delocalizzazione.

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com