Rocca di Papa – Il mondo del calcio in subbuglio: tra assegnazione e lavori al campo si brancola nel buio

0

ROCCA DI PAPA / Attualità – Lo sport a Rocca di Papa è nel caos più assoluto. Alle diatribe per l’assegnazione delle strutture del centro sportivo dei Campi d’Annibale, conteso sostanzialmente tra due società: Real Rocca di Papa e Asd Canarini Rocca di Papa, si sono aggiunte nei giorni scorsi i lavori di riqualificazione, che – ha detto frettolosamente l’assessore allo Sport Pierpaolo Montalto – “erano stati preventivati per aumentare la sicurezza delle strutture”.

La questione, nei giorni scorsi, aveva sortito l’effetto di annullare l’ormai tradizionale torneo “Città di Rocca di Papa”, ma nessuna comunicazione ufficiale era pervenuta da parte dell’Amministrazione.

Il silenzio aleggia anche ora. Il termine per la presentazione delle domande per fruire del campo sportivo è scaduto a fine maggio, ma ad oggi la questione dell’assegnazione delle strutture rimane sospesa in attesa dell’esecuzione dei lavori. 
Se in un primo momento l’assessore Montalto aveva annunciato la scelta di assegnare i campi ad entrambe le società, auspicando una fattiva collaborazione, le due contendenti hanno rifiutato la promiscuità, che avrebbe tra l’altro creato non pochi problemi per la gestione di allenamenti e partite, e dunque la soluzione ultima sembra sarà il ricorso ad un bando.

Intanto però i tempi si dilungano e le società, rimaste senza un campo per avviare le attività sportive,  si sono spostate altrove: il Real Rocca di Papa a Nemi e i Canarini a Ariccia. 

I Canarini, in aggiunta, nel clima di incertezza sul tema della sicurezza delle strutture, hanno chiuso anticipatamente l’assegnazione del campo, che terminava il 30 giugno, riconsegnando le chiavi al Comune.

Sulla questione Articolo Uno ha affermato: “Nonostante le tante parole e gli ambigui intenti, Rocca di Papa rischia di restare senza calcio, umiliata e beffeggiata! Il Fenomeno Crestini, con una presunta inagibilità del campo diffusa sui social da vari soggetti, nè confermata nè smentita dall’amministrazione, in mancanza di atti ufficiali, ha “costretto” le due Società sportive cittadine ad andar a giocare una a Nemi e l’altra probabilmente andrà ad Ariccia! Non c’è chiarezza e trasparenza, nè capacità di governo”.

*dopo la pubblicazione dell’articolo un esponente del Real Rocca di Papa ha specificato che ad aver posto problemi all’affidamento congiunto è stata solamente la società Canarini.

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com