L’utilità della lotteria dall’antica Roma fino ai giorni nostri

0

Fin dai tempi più remoti la possibilità di vincere un premio alla lotteria ha esercitato un fascino particolare nelle popolazioni di tutto il mondo. La lotteria era conosciuta già nella Roma augustea, infatti sotto il dominio del più grande imperatore di tutti i tempi si giocava alla lotteria per reperire fondi in una città oppressa da pesanti oneri fiscali. Augusto, da imperatore illuminato,  riteneva che un ulteriore aumento della pressione fiscale avrebbe creato un pericoloso malcontento tra la popolazione  e fu così che decise di introdurre la lotteria come metodo indolore per introitare i fondi necessari a finaziare l’impero. A distanza di svariati secoli molte nazioni si servono ancora delle lotterie come uno strumento valido per incrementare le entrate in modo tale da finanziare progetti di pubblica utilità. In Europa esistono diverse lotterie legalmente autorizzate, la più partecipata è la lotteria Eurojackpot in cui sono coinvolti ogni settimana i seguenti 18 stati europei: Italia, Germania, Spagna, Finlandia, Danimarca, Svezia, Croazia, Olanda, Slovenia, Estonia, Norvegia, Islanda, Lettonia, Lituania, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia. Verificate se siete in possesso della schedina vincente controllando i risultati delle estrazioni direttamente dal sito della lotteria.

Le schedine di Eurojackpot, giocate all’interno dei 18 stati partecipanti, determinano settimanalmente una cospicua entrata di denaro, basti pensare infatti che il jackpot milionario è composto dal 50% degli incassi derivanti dalle giocate. Il jackpot messo in palio ad Helsinki ogni venerdì non scende mai al di sotto dei 10 milioni di euro e non può superare il tetto dei 90 milioni di euro, per questo motivo la parte che eccede la soglia massima viene rigorosamente spalmata sui premi minori. La combinazione che si deve indovinare per vincere il premio maggiore è il “5+2”, formato da 5 numeri tirati a sorte da un insieme di 50 numeri e da 2 numeri bonus estratti da un insieme più ristretto composto da 10 numeri. Le probabilità di centrare la combinazione vincente di Eurojackpot sono maggiori rispetto a quelle offerte dalle altre lotterie attualmente attive sul nostro territorio, questo è uno dei motivi che spinge sempre più giocatori italiani a tentare la fortuna partecipando alla lotteria europea del venerdì sera.

Le schedine di Eurojackpot si possono giocare in ricevitoria e online, in quest’ultimo caso al giocatore del web vengono accordati dei vantaggi aggiuntivi come quello di ricevere le comunicazioni via e-mail e quello di scegliere i numeri fino a pochi minuti prima della chiusura ufficiale dei giochi. Se si decide di non giocare in sistema, la combinazione base “5+2” costa appena 2 euro, una cifra accessibile a tutti in quanto pari a quanto si suole spendere ogni giorno per l’acquisto di un quotidiano in edicola o di una piccola colazione al bar. Dal 2012 ad oggi nella nostra penisola sono state incassate diverse vincite provenienti da Eurojackpot, la più importante risale all’8 marzo del 2013, la data memorabile in cui fu vinto un jackpot di 15 milioni e mezzo di euro. Detentori del maggior numero di jackpot vinti sono Germania e Finlandia,  le due nazioni super fortunate in cui i premi assegnati sono arrivati alla soglia massima dei 90 milioni di euro.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com